Bagnone Segreta

Bagnone

 

Bagnone Segreta è una passeggiata nel borgo di Bagnone considerato uno dei più pittoreschi di tutta la Toscana. Il borgo, edificato su una serie di suggestive gole e cascate naturali, è caratterizzato da vicoli porticati e piccoli ponti in pietra ed è dominato dal Castello Malaspina (di proprietà privata). Il primo documento in cui viene citato Bagnone risale al 963 e il nome deriva dall’omonimo torrente che scorre sotto il castello. Il borgo divenne feudo indipendente nel 1351, sotto la dominazione dei marchesi Malaspina. Successivamente entrò a far parte del territorio del Granducato di Toscana.


Trekking sulla via del Volto Santo

Casola in L.

 

Sulla via del Volto Santo è un itinerario trekking lungo la Via del Volto Santo tra i borghi di Codiponte, Luscignano e Casola in Lunigiana, alla scoperta delle meraviglie storiche e ambientali della Lunigiana Orientale. Partendo dalla Pieve di Codiponte, una delle più affascinanti della Lunigiana, e percorrendo gli antichi sentieri rurali il gruppo può raggiungere Casola in Lunigiana, all’ombra delle Alpi Apuane: area con tracce di presenza umana che risalgono all’epoca preistorica, luogo di passaggio verso la Garfagnana e il centro Toscana. 8 chilometri adatti a tutti per scoprire una valle preziosa qual è quella dove si inserisce il Comune di Casola.


Visita alla Pieve di Santa Maria Assunta a Crespiano

Comano

 

La visita permette di scoprire la Pieve di Santa Maria Assunta di Crespiano, nel comune di Comano, nell’alta valle del Taverone, uno dei maggiori affluenti del Magra. Situata lungo la “Strata Lizane”, era, tramite questa, collegata con l’Abbazia di Linari, e punto intermedio lungo il cammino verso l’incrocio con la via del Volto Santo e con la Francigena. È stata menzionata per la prima volta nel 1148 in una bolla papale, ma all’interno della chiesa è conservata una pietra arenaria su cui è inciso 1079, anno di costruzione del campanile. Lo stile della Pieve ha origini romaniche , come si evince da elementi architettonici presenti sulla facciata e nella sagrestia. All’interno si trova un prezioso fonte battesimale ad immersione del X secolo. L’interno ha uno stile spiccatamente barocco.

 


Filattiera4Kids

Filattiera

 

Filattiera4Kids è una giornata dedicata alle famiglie, attività di didattica archeologica presso il Centro Didattico Pieve di Sorano, sede di Sigeric e polo multifunzionale sito in un’area dalla storia millenaria e dalla ricchezza ‘archeologica’. I bambini, immersi nella storia e guidati durante la visita della Pieve romanica, si cimentano nel lavoro dell’archeologo in uno scavo didattico a grandezza naturale riportando alla luce i reperti e infine lavoreranno la creta realizzando le Statue Stele, monumenti preistorici ritrovati in tutta la Lunigiana, che ben testimoniano l’importanza della nostra terra fin dalla Preistoria. È compresa nella proposta la possibilità di provare le e-bike.

 

 


Fosdinovo Segreta

Fosdinovo

 

Fosdinovo Segreta è la proposta di Sigeric per visitare Fosdinovo, borgo di strada con meraviglioso panorama, da cui si può osservare lo sviluppo della Via Francigena di fondovalle nella zona di Sarzana, Luni e Bocca di Magra. Un borgo molto suggestivo dominato dal Castello Malaspina. Il tour permette di scoprire la storia della famiglia, visitare la chiesa di San Remigio al cui interno si trova il monumento funebre trecentesco di Galeotto Malaspina, l’Oratorio dei Rossi e dei Bianchi, passeggiando lungo la via di sviluppo del borgo che conserva, quasi in totalità, la sua architettura storica.

 


Trekking tra porte parlanti

Licciana Nardi

 

La proposta è una passeggiata tra i borghi di Appennino di Tavernelle e Taponecco, con le caratteristiche “porte parlanti” tipiche dei borghi di strada. Tavernelle era un borgo importante già nel Medioevo, nato lungo la “Strata Lizane o Via di Linari”, che dall’Emilia raggiunge la Toscana attraverso il Passo del Lagastrello. Sviluppato lungo un’unica strada su cui si affacciano edifici prevalentemente quattrocenteschi, in passato aveva botteghe con artigiani e commercianti che vendevano i loro prodotti ai viaggiatori che entravano o lasciavano la Lunigiana. I portali meravigliosi e le finestre incorniciate nell’arenaria sono una grande testimonianza della manualità di un tempo. Percorso il borgo di Tavernelle, tramite antichi sentieri di collegamento, si arriva a Taponecco, borgo in galleria posto alle pendici dell’Appennino, caratterizzato da archi, volte e portali in pietra. Un tempo sovrastato da un castello, del quale rimane solo la torre oggi campanile, è anche borgo in cui è stata stata ritrovata una Statua Stele maschile di tipo B, a testimonianza della sua importanza già in epoca preistorica.

 


Mulazzo Segreta

Mulazzo

 

Mulazzo Segreta è una visita al borgo di Mulazzo, sito sopra un colle prossimo alla riva destra del Magra, con posto rilevante nella storia di Lunigiana. Fu infatti uno dei più antichi possedimenti e sedi dei Marchesi Malaspina, citato nel diploma di concessioni ed investiture di Federico I Barbarossa ad Obizzo nel 1164. I Malaspina frazionarono gran parte del loro territorio così che di generazione in generazione i loro feudi divennero via via sempre più ridotti e deboli politicamente. I Malaspina, insediati in Lunigiana dalla Val di Staffora (Piacenza), scelsero Mulazzo come capitale del feudo dello Spino Secco. Il borgo ha due porte di accesso, quella Soprana, con la lapide dedicata ad Alessandro Malaspina, e quella Sottana, appena sopra l’Oratorio di San Rocco. A Mulazzo è stato ospitato anche il Sommo Poeta, nel 1306, durante il suo esilio da Firenze. L’itinerario prevede la visita del centro storico, con particolare attenzione alla storia della famiglia Malaspina e del suo rapporto con Dante Alighieri, e contestualmente la visita all’Archivio Museo Malaspina, dedicato ad Alessandro Malaspina, grande esploratore e navigatore a servizio della Corona Spagnola.

 

 


Visita alla Pieve di Sant’Andrea a Montedivalli

Podenzana

 

La visita permette di scoprire la Pieve di Sant’Andrea, sita nell’isola amministrativa di Montedivalli, nel Comune di Podenzana, posta nella parte di Lunigiana che sconfina in Val di Vara, lungo la strada percorsa dai pellegrini per raggiungere Santiago de Compostela. Citata nel 1148 come Pieve di Sant’Andrea di Castello, è una pieve a tre navate romanica. La figura scolpita sulla facciata, con libro e bastone da viaggio, rappresenta molto probabilmente San Jacopo. Abbandonata per la sua posizione, dopo un periodo di decadenza, è stata ristrutturata e nel 2011 riconsacrata.

 


Pontremoli Medievale

Pontremoli

 

Pontremoli Medievale è un itinerario dedicato alla visita della città di Pontremoli, la porta della Toscana, città medievale sulla Via Francigena ricca di storia e tradizioni, con visita dedicata ai più importanti monumenti medievali del centro storico. L’itinerario inizia con una introduzione storico-architettonica dedicata alle origini ed evoluzione del borgo di Pontremoli. Si prosegue con una breve passeggiata sui ponti storici (Ponte del Giubileo, Ponte Stemma, Torre di Castelnuovo, Torre dei Seratti, Ponte della Cresa) per poi raggiungere Piazza della Repubblica e i Sotterranei del Palazzo Comunale (Vetrina della Città) e il borgo del Piagnaro, passando dalla Cortina di Cacciaguerra e dal Campanone.


Pedalata nella Valle dell’Osca

Tresana

 

La pedalata nella Valle dell’Osca è un tour in e-bike tra il borgo in galleria di Corneda e il centro storico di Tresana, dominato dallo splendido e recentemente restaurato Castello Malaspina. In sella alle fantastiche e-bike, bici a pedalata assistita, è possibile scoprire questa parte di Lunigiana, dominata per secoli dalla famiglia Malaspina dello Spino Secco e attraversata dal torrente Osca. 25 km di bellezza.

 


Virgoletta Segreta

Villafranca in L.

 

Il tour è una visita guidata di Virgoletta, affascinante borgo di strada attraversato dalla Via Francigena e dominato dal meraviglioso Castello Malaspina, di proprietà privata. L’itinerario prevede una passeggiata all’interno del centro storico con particolare riguardo alla vicende della famiglia Malaspina e visita della chiesa dei Santi Gervasio e Protasio, dove sono conservate le reliquie di 4 martiri, i Corpisanti, che vengono festeggiati sempre la seconda domenica di maggio. Una tradizione che si perde nei secoli, ma ancora oggi molto sentita. La chiesa mostra la ricchezza di opere d’arte, come l’altare seicentesco in marmo dove sono scolpiti i quattro martiri.

 

 


Rossano e le Valli di Zeri

Zeri

 

Un’escursione di trekking nella Valle di Rossano e nelle Valli di Zeri, nella parte più a nord della Lunigiana. Tra strade, sentieri, boschi, prati, alla scoperta di antichi borghi in pietra, pratiche e prodotti locali, in un insieme di storia, natura, tradizioni e gastronomia. Dal paese di Piagna un sentiero si inoltra nel bosco di querce, raggiungendo un vecchio mulino abbandonato e poi l’abitato di Chioso alle pendici di Monte Picchiara. Il percorso prevede una tappa in un’azienda agricola casearia (quella di Figaroli Patrizia) con degustazione di pregiati formaggi e ricotta di montagna, una visita ai paesi di Valle e Paretola per poi salire al borgo di Chiesa, l’attraversamento di una facile mulattiera per il ritorno a Piagna dove, sistemati nell’accogliente aia del Laboratorio del Gusto, si assiste all’uso del caratteristico testo in ghisa della Lunigiana. La conclusione? In pranzo tipico, a cura di Cooperativa Valli di Ziri.